Sally O’Hara fino a Pescara

Il treno? Ah il treno non è sempre così banale, specialmente se è quello dove viaggiano Rocky Sid e Sonny Boy…022.jpg Sally O’Hara ha deciso di caricare le sue quattro ossa stanche sull’auto di un paio di amici. Per tutti l’arrivo sarà a Pescara. C’è il Festival delle Letterature dell’Adriatico, ci sono quattrocento ragazzi da affrontare a muso duro e amplificatori a manetta.C’è da fare del rock e questo solo è l’imperativo della compagnia che adesso, tra il tramestio di binari e l’odore d’asfalto e nafta, sta scendendo in Abruzzo.

Fausto Berti, Laura Martelli, Alberto Pontiroli e Matteo Zoppi si conosco per le vie e i corridoi dell’istituto Russell Newton di Scandicci. Sally O’Hara gli arriva sotto forma di romanzo, di presentazione in aula magna o di consiglio di lettura da una delle loro insegnanti di italiano. Suonano i quattro, due di loro addirittura nella stessa band i Natura Storta. Altri due sono dei cani sciolti, ora in questo ora in quel gruppo, oppure in casa, nell’intimità della camera, nello scantinato, nella salina prove… Suonano e si avvicinano lentamente alla storia di Sally O’Hara. Forse imbeccati, forse incuriositi dalla ripetuta presenza di certi tipi che si aggirano per la loro scuola con sottobraccio questo romanzo dalla copertina arancione, troppo arancione, spudoratamente.Copertina copia

I “certi tipi” invece siamo un’associazione che da dieci anni a colpi di unghie e denti lavoriamo con i libri e la lettura, tanto che adesso esiste perfino una collana che esce per la casa editrice Edit Press e che porta il nostro nome Gli Allibratori. Il romanzo dalla copertina arancione è L’ultima tournée di Sally O’Hara, scritto da Michele Mingrone e uscito in libreria lo scorso marzo. Il libro si è trasformato in una vera e propria tournée, che ha girato locali, pubs, librerie, biblioteche scuole, fiere del libro. Un impianto audio, un paio di microfoni, una chitarra pluggata l’autore e due voci hanno rincorso i lettori in ogni angolo della città di Firenze. E adesso valichiamo i confini e stretti abbottonati in una macchina ripiena di strumenti scatole e valigie andiamo al FLA di Pescara. Il nostro “agente al Cairo”, Nadia Guardiano, appassionata bibliotecaria della biblioteca comunale di Pescara, ci ha proposto agli organizzatori del Festival come evento per i ragazzi della scuola superiore IPSIA di Marzio. Barbara Magliani dell’associazione Movimentazioni, che era dentro l’organizzazione del FLA e che ha gestito la nostra trasferta in maniera impeccabile, ci ha fatto trovare un’aula magna con un impianto audio nuovo di zecca, microfoni e palco già pronti e oltre 400 ragazzi che in due volte sono venuti ad assistere alla performance di lettura e musica scaturita dalle pagine del romanzo.

Sally-Pescara-01Alberto, Fausto, Laura e Matteo hanno interpretato alcuni momenti salienti della storia, diretti dalla regista teatrale Serena Mannelli e coadiuvati dalla presenza in scena dell’attrice Maura Graziani nei panni di una credibilissima Sally O’Hara, e dell’autore del libro Michele Mingrone. I ragazzi hanno letto e suonato con una presenza e una concentrazione talmente intense che tra le seggiole del loro pubblico non volava una mosca. Un pubblico di adolescenti, di giovani studenti, difficili da conquistare e impossibili da soggiogare se quello che gli si offre è noioso. Ma i quattro ragazzi del Russell Newton e Maura e Michele hanno tenuto botta fino all’ultimo inchino, generando applausi spontanei, miscelando con sapienza i vari registri della narrazione e delle canzoni scelte e proposte per l’occasione.

013Sally O’Hara chiude la tournée nel migliore dei modi: con i suoi ragazzi e tra altri ragazzi. Poi, venuta sera, si sistema il bavero della giacca, dà un ultimo sguardo all’adriatico, rimonta in macchina e si rimette sulla strada vagamente convinta di aver fatto bene.

Sally Alla Biblioteca Comunale di Calenzano

Sally O'Hara alla biblioteca di CalenzanoEra la prima volta che Sally entrava in una biblioteca. non si  aspettava di trovare tanta bella gente. C’era persino chi aveva portato i figli. C’erano persone che già aveva incontrato in altre date del tour e che ora a buon diritto si potevano ritenere dei Fan. Proprio con la effe maiuscola.

Ed è stata la magia di sempre. E forse anche meglio, per via dell’intimità del luogo che permetteva di guardare una ad una negli occhi le persone presenti. E percepirne gli stati d’animo ad ogni parola, ad ogni nota, ad ogni giro di pagina.

The show must go on. E quindi una volta  spenti i microfoni, riposte i cavi e dispensato saluti e baci non ci è restato che riprendere la via di casa. Intimamente convinti di aver fatto bene.

Alcune foto della serata

http://www.facebook.com/media/set/?set=a.421287707958156.106260.362749817145279&type=1

Sally alla Biblioteca Comunale di Calenzano

Sally O'Hara alla Biblioteca di Calenzano

 

Siamo arrivati alla quarta tappa del tour di Sally O’Hara. Questa volta entreremo nelle stanze dove la storia dell’aggressiva cantante e del suo mondo rock troverà un posto su uno scaffale insieme a tanti altri libri: la biblioteca. Giovedí 14 febbraio alle 17:30 si apriranno i microfoni nella sala di lettura della Biblioteca Comunale di Calenzano. Leggeremo alcuni momenti salienti della storia di Sally O’Hara, ascolteremo un po’ della musica che scaturisce dalle pagine del libro e cercheremo di capire, dalla voce stessa dell’autore, lo stato di salute della musica rock e dei suoi rappresentati.

Vi aspettiamo numerosi come sempre.

Sally O’Hara al Cuculia Libreria con cucina a Firenze.

Oggi giorno di sole, e la gente tranquilla e io sono figlio della gente.
La festa è stata magica, le ragazze han ballato e ci hanno riempito di lodi e di sorrisi…

Cito a casaccio e alla bisogna una canzone di Degregori. Ma sta di fatto che al Cuculia siamo stati davvero bene. La terza tappa è stata affrontata tipo MTV unplugged. Atmosfera calda, gente seduta, avventori di tutte le età e una chitarra in sottofondo.

Qui alcune foto dell’evento

Ci vediamo presto alla prossima tappa del Tour di Sally O’Hara

Sally O'Hara al Cuculiafoto 3-2foto 2-2foto 3-7foto 1-8 foto 1-5foto 3-8foto 2-9 foto 3-4foto 2-4foto 1-4 foto 3-9foto 2-10foto 1-3foto 2-5foto 1-11

Il Libro: L’ultima tournée di Sally O’Hara

in tutte le librerie dal 25 Febbraio

L’ultima tournée di Sally O’Hara

Autore: Michele Mingrone

A partire dai 13 anni
pag. 156, euro 15,00
ISBN 978-88-97826-03-3

Il libro contiene una playlist di 20 canzoni – citate all’interno della storia – da ascoltare tramite Qr code, con smartphone o tablet.

 

Una cantante di mezza età, tre giovanissimi rocker, un furgoncino scalcagnato in giro per i palchi d’Italia. Un inno all’amicizia condito d’ironia e tanta musica.

Copertina del libro

Copertina del libro

Sally O’Hara, eccentrica cantante rock d’altri tempi, è una signora di mezz’età molto speciale. Brusca, ironica e sboccata, piomba come un tornado sulle vite di tre giovanissimi musicisti: Rocky, Sid e Sonny Boy. L’incontro tra due generazioni diverse e apparentemente lontanissime si rivelerà un’occasione di crescita e di esperienza sia per i ragazzi che per Sally, che grazie a loro ritroverà la voglia di mettersi in gioco e di intraprendere una nuova, imprevedibile avventura musicale. Tra comiche disavventure, citazioni e riferimenti a quarant’anni di storia del rock, L’ultima tournée di Sally O’Hara descrive un mondo di concerti, sale prove e piccoli locali dove la musica e l’amicizia sono valori di riferimento e lenti colorate attraverso cui affrontare la vita di tutti i giorni.

Per chi fosse interessato a scaricare il pdf
della presentazione del libro: Presentazione-Libro